Ansia e depressione

ansia e depressione

Ansia e depressione pur essendo due patologie completamente diverse hanno una stretta relazione fra loro, infatti, molto spesso, l’una può causare l’altra indifferentemente, anche se le statiche affermano che nella maggior parte dei casi è la Depressione che causa l’Ansia.

Quasi la metà delle diagnosi di depressione sono associate al disturbo d’ansia. La buona notizia è che questi disturbi sono curabili entrambi, separatamente o contemporaneamente, a secondo della gravità e dell’approccio medico.

La depressione è una condizione in cui una persona si sente scoraggiato, triste, senza speranza, demotivato e disinteressato a tutto ciò che la circonda. Quando questi sentimenti possono essere causati da una grave perdita affettiva, dalla mancanza di lavoro, ma sono generalmente condizioni che tendono a risolversi con il tempo e un po’ di pazienza.

Quando lo stato depressivo, però, dura, oltre le tre settimane allora non è più un fenomeno passeggero ma il segnale di un disagio ben più profondo, al quale spesso si associa l’ansia.

Il soggetto depresso, a un certo punto realizza la sua condizione e la teme, è questo che da l’imput iniziale allo stato ansioso.

Queste due patolofie: ansia e depressione insieme creano uno stato confusionale tale, che non è possibile prevedere quale tipo di reazione avrà il paziente.

Potrebbe evolversi in ossessione compulsiva maniacale, in depressione bipolare, potrebbe sfociare i tentativi di suicidio o violenza (molto raramente) verso il prossimo, sicuramente una buona dose di aggressività è presente, alternata a momenti di totale apatia.

Il malato soggetto ad ansia e depressione, perde l’appetito, non riesce a dormire o viceversa dorme continuamente, dimagrisce molto o anche in questo caso si può avere l’effetto contrario.

La simbiosi delle due patologie richiede immediato intervento psicologico, nello specifico è meglio rivolgersi a una struttura adeguata che dispone di personale specializzato nelle varie branche delle discipline mentali, al fine di realizzare, dopo attenta anamnesi, una terapia mirata ed efficace per il paziente.

Lascia il tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *